chi siamo

Fanny Fortunati

Voce, percussioni

Fanny Fortunati

Voce, percussioni

Alberto Sozzi

Clarinetto, flauti, didjeridoo, tastiere, banjo,

Alberto Sozzi

Clarinetto, flauti, didjeridoo, tastiere, banjo,

Valerio Vado

Chitarre, mandolino, tastiere, bass pedals, cori

Valerio Vado

Chitarre, mandolino, tastiere, bass pedals, cori

Il progetto Rêverie viene fondato dal compositore e chitarrista Valerio Vado, con lo scopo di ottenere un sound unico, definibile come “ethno-progressive“, attingendo alle radici della musica antica italiana, europea e mediterranea, ed elaborando tali suggestioni attraverso una sensibilità moderna. Vengono quindi amalgamate sonorità legate alle tradizioni classica e popolare (fiati, chitarre, mandolino, violoncello, pianoforte, percussioni, ecc.) e sonorità elettroniche (tastiere, effetti, ecc.). Alcune analogie si possono riscontrare nei lavori di artisti quali Loreena McKennitt, Mike Oldfield, Jethro Tull, primi Genesis.

I testi sono caratterizzati da sperimentazioni linguistiche (italiano, friulano, inglese, esperanto) ed esplorazioni letterarie (Shakespeare, Pasolini e altri poeti contemporanei).

L’ensemble si è esibito in Italia ed Europa in teatri, sale da concerto, abbazie, radio e siti di particolare rilievo storico-artistico. Ricordiamo i concerti per la rassegna “MiTo SettembreMusica”, Cascina Monluè (MI),  Badia di Ganna (VA), Villa Pamphili (Roma).

Diverse esibizioni dell’ensemble vantano partecipazione e patrocinio di enti pubblici quali Assessorato alla Cultura del Comune di Roma, Comune e Provincia di Milano, Provincia di Varese, ecc. ed enti privati quali Società Filologica Friulana, Biblioteca Ambrosiana, Fondazione Mantovani, Lions Club, ecc.

Musiche dell’ensemble vengono utilizzate come colonne sonore da registi, musicoterapeuti ed enti privati e pubblici, tra cui la Camera di Commercio di Milano (sezione multimedia).

Rêverie ha pubblicato due cd ufficiali, che hanno ricevuto ottime recensioni in Italia e all’estero. Nel maggio 2011 viene pubblicato “Revado“, doppio cd cantato in Esperanto e in Italiano, che ha portato la band ad esibirsi in festival di importanza internazionale come il Congresso Universale dell’Esperanto, Bella Center (Copenhagen, Danimarca) e il Festo, Castello di Grésillon (Francia). Il disco viene trasmesso regolarmente da emittenti radiofoniche di tutto il mondo (Cina, Uruguay, Brasile, Francia, Canada, ecc).

L’ensemble è costituito da musicisti professionisti attivi in campo musicale e teatrale come arrangiatori, turnisti, attori, docenti

Share